skip to Main Content

ZASTAVA M76

Il 17 dicembre l’udienza definitiva per decidere le modalità di trasformazione e restituzione.

Si è tenuta lo scorso 29.10 una udienza in camera di consiglio al fine di decidere le modalità di restituzione delle carabine Zastava M76. Il pubblico ministero, ribadendo l’ovvietà della restituzione, ha confermato la sua intenzione che ciò avvenga seguendo le procedure di demilitarizzazione della Circolare ministeriale n. 557 del 20 settembre 2002, trattandosi a suo dire di armi da guerra o tipo guerra e confermando anche il parere della Questura di Brescia del 7 luglio 2020.

L’udienza è stata rinviata al 17 dicembre p.v. per lasciare a chi fosse ancora interessato la possibilità di ottenere la restituzione del proprio fucile Zastava manifestando la propria volontà nei tempi utili e prima di una sua eventuale distruzione.

Assoarmieri, con l’unica finalità di tutelare i legittimi interessi dei proprietari delle carabine sequestrate, sta raccogliendo le richieste dal territorio per veicolarle ai legali che si stanno adoperando per il dissequestro. Rimane ovviamente sempre valida la possibilità di affidarsi al proprio legale di fiducia.

Back To Top